CANDIDATURA A CITTA' EUROPEA DELLO SPORT ANNO 2023

Ultima modifica 4 ottobre 2021

LOGO CITTA EUROPEALogoAcesEurope-fill-250x173          LogoAcesItalia-fill-250x173                                

 

SPINEA CITTA' IN MOVIMENTO

 

Spinea si è candidata al prestigioso premio “Città Europea dello Sport” per l'anno 2023, iniziativa promossa dall'Associazione no profit con sede a Bruxelles ACES Europe.

Lunedì 12 aprile 2021 si è tenuta a Roma, presso il Salone d'onore del CONI, la XXXIII edizione del galà dedicato alle Città Europee dello Sport a cui hanno partecipato il Sindaco Martina Vesnaver e l’Assessore allo Sport Elia Bettin.

La cerimonia si è svolta alla presenza della presidente onoraria del Movimento Sportivo Popolare Italia Francesca Bortolozzi, del presidente Aces Europe MSP Italia Gian Francesco Lupatelli, del presidente del Coni Giovanni Malagò e del presidente di Sport e Salute Spa Vito Cozzoli.

Spinea riconosce il valore sociale, formativo ed educativo dell'attività motoria e sportiva, strumento di realizzazione del diritto alla salute ed al benessere psicofisico di crescita civile e promozione del rapporto armonico e rispettoso con l'ambiente

Nel Comune sono presenti diverse strutture sportive, in particolare il pattinodromo che è uno dei due impianti al coperto presenti in Italia, e la nascente piscina, sono inoltre attive diverse associazioni sportive che si adoperano per diffondere i valori dello sport trasversalmente nella società con programmi dedicati ai bambini, agli anziani, agli agonisti e/o ai portatori di handicap.

Inoltre ogni anno vengono organizzati stage, seminari, manifestazioni e competizioni sportive locali e nazionali.

Per la candidatura concorrono a fare punteggio moltissimi aspetti diversi che vanno dagli investimenti infrastrutturali degli ultimi anni a quelli in programma, dalla realizzazione di un piano pluriennale per lo sviluppo dello sport all’attivismo delle realtà esistenti sul territorio, dalla presenza di percorsi ciclopedonali o luoghi in cui fare sport all’aria aperta alla promozione del turismo sportivo.

Concorrere al titolo è l’occasione per incentivare attività che consentano ai cittadini di trarre beneficio dall’esercizio fisico quotidiano, rafforzino il senso di appartenenza alla comunità e migliorino concretamente la salute della popolazione.

È una candidatura che richiede impegno, programmazione, risorse ed energie.

Il lavoro quotidiano, finalizzato a migliorare la qualità della vita in città prima che a conquistare il titolo, riguarderà quindi tanto le infrastrutture quanto le politiche attive.

FOTO ACES ROMA 1

IL SINDACO MARTINA VESNAVER:

Abbiamo bisogno di emozioni e ne avremo soprattutto quando la pandemia da coronavirus sarà finita e archiviata nella storia. Perché da più di un anno abbiamo dovuto imparare a chiuderci in casa, alle relazioni a non sentire, a non toccarci. In tutto questo lo sport ha pagato un tributo molto alto: quante società sportive avremo ancora alla fine della pandemia?

Ecco, noi non vogliamo arrenderci, vogliamo avere uno stimolo in più per combattere, avere uno scopo preciso in mente per arrivare al 2023 non solo mantenendo attivi tutti gli sport attualmente presenti in città, ma incentivando l’arrivo di altri nuovi, con tanti affiliati, tanti allievi e tanti allenatori
che scambino relazioni educative e sociali. Lo sport, infatti, per noi è agenzia educativa, assieme alla scuola e alla famiglia.

Proporsi nel 2021, con questa situazione, rappresenta dunque un aspetto importante e, oserei dire, fondamentale, una grande opportunità: vuol dire “noi andiamo avanti”, “noi abbiamo il coraggio di affiancarci a realtà più grandi e farci ispirare”. Lo sport insegna anche questo: la motivazione.

Motivazione che mettiamo in questa candidatura, che ha unito più realtà della nostra città: l’Amministrazione, le Dirigenze scolastiche, le associazioni di categoria dei commercianti, ConfCommercio e Confesercenti. Tutti responsabilizzati nel saperci meritare questo Premio, nel trascinare una città intera sul tema dello sport, della salute, dell’impegno, dell’autostima, dell’orgoglio e dell’identità. L’amministrazione da parte sua si è impegnata a rendere le strutture efficienti e compatibili, con investimenti sulle strutture, in modo da valorizzarle ancora di più.

Spinea ha dato i natali alla campionessa italiana di nuoto, Federica Pellegrini: quest’anno finalmente la città avrà la sua piscina. Spinea possiede un pattinodromo coperto per competizioni nazionali, dove sono stati fatti in passato Campionati importanti. Nuovi sport si stanno affacciando nel nostro panorama e siamo pronti a coglierli.

Lo sport è salute, sacrificio, coraggio, passione: scuola di vita soprattutto per i giovani, agenzia educativa che va costruita da tutti attraverso un patto comune. La nostra città è cresciuta rapidamente in questi anni, e ha bisogno di conquistare la propria identità: essere Città Europea dello Sport 2023 sicuramente può essere una grande motivazione. Non siamo una città “compressa” fra le altre città a noi vicine, ma una città ricca, con una propria identità ben definita, dove ogni cittadino può e deve trovare il proprio spazio ed esprimerlo al meglio.

Noi ci siamo

L'ASSESSORE ALLO SPORT ELIA BETTIN:

Sono orgoglioso di poter contribuire alla candidatura di Spinea a Città Europea dello Sport 2023, è per me un grande onore poter rappresentare e dare voce al mondo sportivo della mia Città: un mondo vivo, sempre in fermento, con sogni e passioni, sempre in costante crescita.

Ho avuto il piacere di conoscere in questi anni le realtà sportive del territorio e in ognuna di loro ho riscontrato: amore, passione e dedizione non solo per lo Sport ma soprattutto per la propria comunità. Spinea ha la fortuna di poter accogliere lo Sport in vari livelli: dal bambino al ragazzo, dall’adulto sino all’anziano, sia nella sua dimensione amatoriale sia in quella agonistica, e questo è sicuramente motivo di orgoglio per la Città. Le mille sfaccettature dello sport hanno da sempre arricchito il tessuto sociale della Città di Spinea, e proprio nel valore fortemente sociale dello Sport Spinea si differenzia dalle altre realtà. Fare Sport soprattutto tra i più piccoli non significa per forza arrivare sul podio, il vero valore sta nell’educazione e nella pedagogia che ogni Sport dona ai più giovani e non solo. Al tempo stesso le realtà sportive locali riescono a far crescere eccellenze e campioni di rilievo, come potrete leggere infatti nelle pagine di questo fascicolo. L’Amministrazione, in concerto con le associazioni sportive, crede fortemente che solo con la pratica sportiva e motoria l’individuo possa conciliare il benessere fisico con quello mentale.

Praticare sport a Spinea significa far parte di una grande squadra con sogni ed obiettivi comuni ed una grande passione e amore per lo Sport. Questo lo dimostrano le numerose società storiche spinetensi che negli anni hanno portato il nome di Spinea nei più grandi campionati Nazionali, Internazionali, conquistando importanti podi.

La Città di Spinea ospita importanti strutture sportive, anche di livello nazionale come il Pattinodromo. Nell’ottica di un efficientamento sempre maggiore del nostro patrimonio sportivo ci stiamo impegnando insieme agli Uffici a valorizzare queste strutture e a costruirne di nuove, fornendo ingenti risorse, mirate e programmate.

Siamo pronti a giocare la nostra partita: abbiamo idee, gambe, cuori a volontà. Voglio dire a tutti di non sottovalutarci: Noi siamo carne, sangue, passioni di qualcosa che viene da lontano e andrà ancora più lontano, Noi siamo la storia e la cultura dello Sport. Siamo le idee e la loro realizzazione. Siamo il passato che serve al futuro, Noi siamo lo Sport.

Noi siamo qui oggi e saremo qui domani, perché lo Sport e la cultura sportiva devono essere sempre alimentate, come fiamme ardenti di una comunità che cresce.

PRESIDENTE DEL CONI REGIONALE DINO PONCHIO:

Il desiderio di una comunità di candidarsi al titolo di "Città Europea dello Sport", rappresenta in modo tangibile l'impegno dell'amministrazione per lo sviluppo di un progetto e di un programma articolato riguardante lo sport , nelle sue varie declinazioni, sul proprio territorio.

In questo difficile momento tale impegno ha un valore particolare. Non solo significa credere nei valori, nella cultura e nel benessere che lo sport può portare alla propria comunità, ma è anche un messaggio di speranza e di ottimismo.

Oggi, più che mai, nell'era della Pandemia, investire sullo sport è investire sul futuro.

Per questi motivi sono al fianco del Sindaco e di tutti i cittadini di Spinea in questa avventura, per far sentire loro e a tutti quegli appassionati e volontari che tengono in vita il sistema sportivo la vicinanza e il sostegno delle Istituzioni e di quelle Sportive in particolare.

 

Venerdì 1 ottobre ore 21,00 Cena di Gala c/o Cà Pasqualetto a cura della scuola Dieffe

Mercoledì 22 settembre le classi interessante al progetto hanno incontrato il Sindaco e partecipato ad una visita guidata con i loro insegnanti al "Forno Pasqualetto"

foto sindaco

20210922_102320

2 ottobre - ultimo giorno di visita della Commissione che dovrà valutare 
la candidatura di Spinea.

Nel Parco di Villa Simion esibizione di alcune associazioni sportive; a 
seguire conferenza stampa in Sala Consiglio

Video della visita commissione commissione di valutazione europea di Aces Europe